Create con noi un futuro rispettoso del clima!

In collaborazione con la fondazione myclimate, Akku4bikes.ch si propone di eliminare tutte le emissioni di CO2 legate all’utilizzo della vostra e-bike – e quindi di promuovere una protezione del clima misurabile e uno sviluppo sostenibile.

MyClimate è stata fondata nel 2006 ed è uno dei leader mondiali nella qualità delle misure di compensazione volontarie CO₂.

La fondazione mira a promuovere la protezione del clima attraverso progetti di consulenza, educazione e protezione del clima finanziati dai clienti per compensare le loro emissioni di gas serra. Le emissioni sono ridotte, ad esempio, sostituendo le fonti di energia fossile con energie rinnovabili, misure di riforestazione locale con piccoli agricoltori e l’implementazione di tecnologie ad alta efficienza energetica.

Ogni volta che acquistiamo una batteria nel nostro negozio online, acquistiamo un certificato per i nostri clienti da Myclimate, che certifica la compensazione di tutte le emissioni di CO2 che la batteria produce. I nostri clienti ricevono questo certificato insieme alla batteria ordinata.

Viene preso in considerazione l’intero ciclo di vita di una batteria, dall’estrazione delle materie prime e la fabbricazione della batteria, attraverso l’imballaggio, il trasporto e l’uso, fino allo smaltimento.

Le celle, l’alloggiamento e l’elettronica della batteria sono presi in considerazione durante la produzione. Il trasporto significa che la batteria deve essere consegnata dallo stabilimento di produzione in Svizzera alla porta del cliente. Per l’imballaggio, ci assicuriamo di utilizzare cartone e materiale di riempimento prodotti nel rispetto del clima.

Quando la batteria viene utilizzata, le emissioni di CO2 si verificano quando viene prodotta l’elettricità per la ricarica della batteria. Supponendo una durata della batteria di circa 1000 cicli di carica, e se una batteria contiene circa 0.500kWh di energia, deve essere compensato un totale di circa 500kWh di elettricità prodotta.

In Svizzera lo smaltimento viene risolto finanziariamente in modo tale che le tasse di smaltimento devono essere pagate al momento dell’acquisto della batteria (tassa di smaltimento anticipata TSA).

In questo modo si garantisce che la batteria venga smaltita correttamente nei punti di raccolta. Il riciclaggio del contenuto di una batteria provoca emissioni di CO2, che compensiamo anche per le batterie dei nostri clienti.

Inoltre, compensiamo tutte le emissioni di CO2 generate durante il funzionamento del nostro sito con il negozio di vendita e il magazzino.

Un problema che non può essere ignorato è quello delle materie prime contenute nella batteria. Il cobalto viene spesso estratto all’estero in condizioni irragionevoli. La sostenibilità dell’e-bike significa anche che gli addetti alla produzione delle bici e dei suoi componenti non siano privati del loro sostentamento.

Con i nostri pagamenti compensativi finanziamo deliberatamente quei progetti myclimate che si occupano delle condizioni di lavoro irragionevoli dei lavoratori impiegati nell’estrazione delle materie prime.

Sostenibilità ed e-bike: vanno d’accordo?

Chi critica l’uso delle e-bike accusa giustamente i ciclisti di e-bike di emettere emissioni attraverso la produzione di elettricità e la fabbricazione e lo smaltimento della batteria e delle ruote. Premettiamo: Le e-bike risparmiano CO2 solo se sostituiscono l’auto. In altre parole, la bicicletta elettrica è sostenibile se viene utilizzata al posto di mezzi di trasporto con emissioni più elevate. Tuttavia, se si passa dai precedenti giri in bicicletta a una e-bike, è meno sostenibile.

I sondaggi hanno dimostrato che il 45 per cento di tutti i chilometri percorsi in bici elettrica sono stati percorsi in precedenza in auto, il 32 % in bicicletta, il 7 % con i mezzi pubblici e il 10 % per niente. Per i pendolari, la sostituzione dell’auto è stata notevolmente superiore (62% contro il 18% di sostituzione della bicicletta). Anche se l’e-bike sostituisce la bicicletta tradizionale, i risparmi derivati dai viaggi in auto sostituiti da viaggi in E-bike possono superare di gran lunga i viaggi in bicicletta sostituiti da quest’ultima.

Ecco un esempio di calcolo: una batteria da 500 Wh raggiunge almeno 50 km. Naturalmente, c’è anche la modalità ecologica, che può dare un raggio d’azione ben oltre i 100 km. Calcolando in modo conservativo, si arriva ad un consumo energetico di circa un chilowattora a 100 km. L’e-bike emette quindi circa 106 g di CO2 ogni 100 km. Questa cifra si basa sul valore stimato delle emissioni di CO2 per kWh nel mix elettrico svizzero nel 2018.

In confronto, un modello attuale della VW Golf emette 113 g di CO2 per chilometro. Per 100 km si tratta di 11,3 kg, che è oltre 100 volte tanto l’e-bike. E stiamo parlando di una piccola auto, non di un moderno SUV. Così, per ogni 100 km con una piccola auto, si risparmiano almeno 11 kg di CO2 o più. Calcolata su tutte le autovetture, un’auto emette in media 21,5 kg di emissioni di gas serra per 100 km.

Oltre alle emissioni di CO2 causate dal consumo di energia, vi sono anche le emissioni di CO2 derivanti dalla produzione e dal trasporto della batteria. Si tratta di circa 40 kg per una batteria da 3,5 kg. In un confronto semplificato, se si confrontano i circa 40 kg di emissioni di gas serra prodotti durante la produzione di una batteria per biciclette elettriche con i 21,5 kg di emissioni di gas serra per 100 km dai chilometri risparmiati dalle autovetture, le emissioni di gas serra della batteria si sono già stabilizzate dopo circa 200 chilometri di bicicletta elettrica”.

Conclusione: se si sostituiscono i chilometri percorsi in auto con la bicicletta elettrica, si sta già facendo qualcosa per l’ambiente. Le emissioni di CO2 vengono prodotte durante l’estrazione delle materie prime, la produzione, il trasporto, l’uso e lo smaltimento della batteria. Se utilizzate le nostre batterie per biciclette elettriche, anche queste emissioni di CO2 prodotte durante l’intero ciclo di vita della batteria vengono neutralizzate – e si viaggia in modo neutrale per il clima e con la coscienza pulita verso il futuro!

Le seguenti spiegazioni sono in parte tratte da un articolo di ebike-news.de con il titolo citato e confrontate con i dati validi per la Svizzera.

Dati di myClimate